venerdì 23 novembre 2012

Il panino al lardo, nonostante i salutisti

Le cifre sono da infarto: proteine zero, grassi 100, carboidrati zero, fibre zero, ceneri zero, acqua zero, colesterolo 95, sodio zero, calorie 902 (in 100 grammi). Eppure...
lardo di maiale
I gourmet (uomini spesso più larghi che alti) si accapigliano in cerca del lardo
assoluto e si dividono sulla presenza o meno della salatura e dell'affumica-
tura nonchè sugli aromi utilizzati per insaporirlo.
Comunque, per migliorare il lardo meno nobile, basta un po' di pepe...
E aggiungere sale per compensare quel "sodio zero" non aiuta di certo. Un tempo il consumo di lardo era molto più diffuso (assieme allo strutto e al sego) perchè si faceva la fame.
Ma ora i salutisti lo hanno messo all'indice. Qualche ragione ce l'hanno. Essendo poco saziante, induce ad ingozzarsi.
Ecco perchè i panini al lardo sem-brano sempre troppo piccoli!
lardi più blasonati sono quelli di Arnad e di Colonnata, ma io aggiungerei anche il lardo pancettato trentino accompagnato al pane di segale.
Ed è così che lo mangio mentre compilo questo post.

Nessun commento:

Posta un commento