lunedì 22 luglio 2013

Lo Zwiebelrostbraten

stufato di manzo con cipolle
Oggi lo Zwiebelrostbraten viene a volte presentato come "piatto tipico della
tradizione contadina". In realtà un tempo la carne di manzo, e ancor più quella
di vitello, erano un lusso che solo i ceti benestanti potevano concedersi. Nelle
cucine dei masi i piatti che si cucinavano erano altri, appartenevano ad una
cucina povera nella quale largo spazio era dedicato al riuso degli avanzi e
agli alimenti conservati.
Un robusto piatto della tradizione asburgica, arrivato in Sudtirolo da Vienna.
Si può tradurre con "costata di manzo con cipolle", "arrosto di manzo con cipolle", "roast beef con cipolle", "bistecca di manzo con cipolle".
Comunque lo si chiami è sempre lui; una volta era un piatto popolare e senza pretese, presente in tutte le trattorie perchè imbastito con carne povera, dura e sottile, oggi è sempre più simile ad una bistecca alla fiorentina senz'osso, tenera e soprattutto abbondantemente guarnita di cipolle al sugo.
Il tutto viene cotto in padella col burro e con un po' di farina aggiunta al grasso di risulta.
Va accompagnato da una bella porzione di Röstkartoffeln (patate arrosto abbrustolite) e birra.

Nessun commento:

Posta un commento