domenica 25 agosto 2013

Ancora su Point Lenana

Storie di montagna e storie maggiori.
Wu Ming
Il web si è accorto che questo libro ha una marcia in più, che si fa leggere come
Stieg Larsson ma racconta storie vere (storie di storia), che non è roba da fasci
anche se non parla in politichese. Consigliabile nella rieducazione democratica
delle generazioni berlusconizzate, come farmaco disintossicante.
Non solo alpinismo. Inchiesta giornalistica coi fiocchi ma anche libro di storia, resoconto puntuale sull'incubo fascista da Fiume a Addis Abeba, una rasoiata impietosa ma salutare al mito degli "italiani brava gente", agli ambienti alpinistici "patriottici", all'onda lunga della marea nera le cui tossine sono ancora in circolo.
Il pepe di queste storie riesce a condire di consapevolezza e senso civico anche quel prendere le distanze che talvolta ci accompagna quando saliamo a fare 4 passi...

Nessun commento:

Posta un commento