giovedì 28 novembre 2013

Sul Monte di Mezzocorona

Prima del 1965 il Monte di Mezzocorona si poteva raggiungere solo per una stradetta da muli o tramite il sentiero pedonale oggetto dell'escursione.
funivia di Mezzocorona
Il sentiero che sale ripido dal paese sbuca nei pressi della stazione a monte della
piccola funivia che da cinquant'anni collega la Piana Rotaliana e le sue residenze
"ai freschi". E' un giretto fatto apposta per le mezze stagioni.
Vedi le altre foto in Picasa Web Album.
Per il trasporto dei materiali esisteva già una teleferica ma le case "ai freschi" che già punteggiavano il piccolo altopiano andavano raggiunte a piedi.
Scarica la traccia GPS da Every Trail.
Con gli anni del boom e della motorizzazione arrivò anche la funivia per le persone.
Un impianto piccolo, breve e ardito con una cabina minuscola, da 5 persone, le quali però venivano trasportate "a mònt" in soli 3 minuti, una novità incredibile. La fatica di vincere i 622 metri di dislivello veniva così annullata.
All'epoca la campata unica, così ripida e che passava assai vicino alla parete di roccia a strapiombo su Mezzocorona era vista come un prodigio della tecnica.
La funivia è stata rammodernata nel 2005 e anche parzialmente automatizzata.
Per fortuna non è stata trasformata in un impianto-monstre, i posti sono solo sette.
Il sentiero che sale dalla stazione a valle è ripido ma regolare e ben tracciato, a tratti è anche scavato
nella roccia ma non è mai troppo esposto. Offre dei bei panorami sulla Val d'Adige sia verso Trento che verso nord. D'estate qui fa sicuramente troppo caldo, questa stagione è l'ideale (d'inverno diventa pericoloso).

Quote e dislivelli: escursioni_estive
Quota di partenza: m 260
Quota di arrivo: m 875
Quota massima raggiunta: m 910
Dislivello assoluto: m 643
Dislivello cumulativo in salita: m 660
Dislivello cumulativo in discesa: m 35
Lunghezza con altitudini: 3,1 chilometri
Tempo totale netto: 1:15 ore
Difficoltà: E

Descrizione del percorso:
All'inizio il sentiero segue per breve tratto la ripida stradetta chiusa al traffico che porta alla Grotta della Madonna, poi si trasforma in un vero sentiero di montagna che prende quota con regolarità sino a giungere ad un belvedere con grande croce e panchina. 

Come arrivare:
Dal centro di Mezzocorona (rotatoria) prendere l'unica strada in salita, che porta al parcheggio della funivia. Il sentiero SAT 500 (all'inizio una stradetta ripida) parte da lì.

Nessun commento:

Posta un commento