domenica 7 febbraio 2016

I mercatini di Bolzano

La stazioncina davanti casa ha due binari. Uno porta a Venezia, l'altro a Trento. E alle sei di mattina passa un convoglio che mi scodella direttamente a Bolzano, senza cambi.
Mercatini di Bolzano.
D'inverno i banchetti di Piazza delle Erbe aprono quando c'è ancora buio. Uno spet-
tacolo che anni di lavoro dipendente mi avevano precluso,  e che vale una vita.
Sbarco davanti alla Fontana delle Rane che non è ancora giorno fat-to, mentre la città si sta mettendo in moto. Per una volta non ho una stramaledetta auto da parcheg-giare (che figata, questa città è strozzata dal traffico).
Lo faccio quasi spesso (muovermi in treno), anche e soprattutto d'inverno, quando a quest'ora il sole deve ancora superare il profilo dei monti e le viuzze del centro sono nella penombra.
Mercatini di Bolzano
Il mercato di Piazza delle Erbe è al centro di una rete di localini e negozi uno più interessante dell'altro. A partire da due storiche trattorie: la Franziskaner Stube, che prende il nome dall'attigua chiesa dei Francescani e la osteria-birreria Hopfen & Co. coi tavolini addossati ai banchetti della frutta e verdura. Sempre in piazza ci sono parecchie gran belle panetterie, salumerie e birrerie (qui vediamo la Forst). Ma per le trattorie è l'intero centro storico a porre problemi di scelta, dalla medio-evale Ca' de Bezzi (nata come osteria dei Cavalieri Teutonici) al noto Vögele, ritrovo della borghesia bolzanina, al vecchio al-bergo-trattoria al Cavallino Bianco...

Nessun commento:

Posta un commento