domenica 3 settembre 2017

Alpinismo urbano sopra Merano: dalla Leiteralm ai masi Hochmuth con ritorno a Vellau

Si meriterebbero il titolo di "vie delle bocchette meranesi": sono due brevi percorsi tagliati nella roccia a strapiombo della Mutspitz, proprio sopra la collina di Tirolo.
Hans Frieden Felsenweg
Sbarcati dalla cestovia alla malga-ristoro Leiteralm (situata lungo l'Alta Via Meranese), si imbocca il tratto dell'Alta Via Meranese chiamato "Hans Frieden Felsenweg", che sale fino a Hochmuth (dove si trova anche la stazione a monte della importante funivia Dorf-Tirol-Hochmut. Il sentiero, scavato nella roccia viva, è stretto e molto esposto. Richiede fermezza di piede e assoluta mancanza di vertigini. Questo è il ramo in salita della gita.
Vellauer Felsenweg
Si torna all'auto scendendo per la "Vellauer Felsenweg", altro sentiero scavato
nella roccia e anch'esso molto esposto.
Vedi le altre foto in Google Photo.
Si lascia l'auto al parcheggio principale di Vellau, che si trova a qualche passo dalla partenza della simpatica cestovia, peraltro dotata anche lei di parcheggio. Volendo si può portarsi a Vellau in seggiovia da Plars, nel fondovalle, ma in questo caso non bisognerà attardarsi a mangiare in quota, perchè la seggiovia chiude presto.
Comunque, una volta saliti alla Leiteralm con la cestovia, ci si immette nell'Alta Via Meranese (contrassegnata dal n. 24 della numerazione AVS).
GPS Leiteralm Hochmut Vellau
Scarica la traccia GPS da Wikiloc.
Il percorso che sale ai masi della Muta è breve e anche il dislivello è contenutissimo (appena 150 metri). Ma va detto che può diventare terrificante per chi soffre di vertigini: lo stretto sentiero è ricavato direttamente nella roccia, come accade per le celebri Bocchette Centrali nel Dolomiti di Brenta.
Solo che qui siamo affacciati sulla conca di Merano e guardiamo dall'alto la Val Venosta e la Val d'Adige, che corre verso Bolzano.

Quote e dislivelli
(dati del GPS:
Quota di partenza/arrivo: m 1.500 (arrivo cestovia)
Quota massima raggiunta: m 1.596
Dislivello assoluto: m 100
Dislivello cumulativo in salita: m 150
Dislivello cumulativo in discesa: m 850
Lunghezza con altitudini: km 6,6
Tempo totale netto: ore 2:10
Difficoltà: E (solo per chi non soffre di vertigini)

Descrizione del percorso: la traccia GPS toglie ogni problema di orientamento e rende superflua la descrizione dettagliata. 

Come arrivare: da Merano si imbocca la statale della Val Venosta ma la si lascia quasi subito per girare a destra e ridiscendere verso Merano costeggiando la base della montagna. S'imbocca poi una una stretta stradina asfaltata che in 5 ripidi chilometri porta a Vellau/Velloi e al parcheggio vicino all'ovovia che sale alla Malga Leitner. In alternativa si può lasciare l'auto nel fondovalle e raggiungere Vellau/Velloi con la seggiovia che parte da Plars.

Nessun commento:

Posta un commento