giovedì 19 ottobre 2017

La padella col manico, le castagne e il barbecue

Le caldarroste vanno fatte sulla fiamma viva, tenendo la padella in mano, perchè devono saltare. Ma se proprio andiamo di fretta, può bastare anche la fiamma del gas, purchè robusta.
castagne caldarroste
La padella di lamiera bucata serve egregiamente a far "saltare" le castagne che
così si trasformano in caldarroste. Ma poi, per tenerle al caldo, la cosa migliore
è trasferirle nel pesante coperchio del forno olandese, pronte per farsi accompa-
gnare dal vino nuovo.
Annata disgraziata per le castagne, questo autunno 2016 ha portato pochi frutti, l'annata è stata stroncata dalle gelate primaverili e dal secco estivo, ma insomma, anche poco è comunque meglio dello zero assoluto.
Se la padella di lamiera coi buchi è ancora in auge una ragione c'è, ed è che cotte così le caldarroste vengono meglio, e si fa anche in fretta.
Bisogna solo smuoverle e farle saltare sulla fiamma diretta quanto basta per scottare e rompere la spessa buccia marrone, dopo qualche salto e qualche scossone, finalmente si staccherà da sola, o quasi.
castagne caldarroste
Tenendo sulla fiamma diretta la padella coi buchi e facendola saltare energicamente su e giù, le bucce si staccano da sole. Basta avere l'accortezza di non praticare un semplice incisione alla scorza, ma un taglio bello lungo, abbondante.

Nessun commento:

Posta un commento