domenica 8 luglio 2018

La trota al cartoccio col ginepro

La trota è un pesce di montagna, eppure ben raramente (direi quasi mai) la incontriamo in abbinamento con le bacche di ginepro, che pure
trota al cartoccio ginepro
Trota al cartoccio fatta sulla piastra di ghisa. Gas di bombola sotto e campana di
lamiera sopra, per riflettere il calore verso il basso e cuocere più uniformemente.
provengono dal suo stesso habitat.
E allora  valeva la pena di provare.
Imbottita con un trito grossolano fatto di bacche di ginepro, salvia e rosmarino e poi cotta al cartoccio nel classico doppio foglio di alluminio poggiato sulla piastra di ghisa, ma coperto dalla campana di lamiera (che rimanda il caldo verso il basso e assicura una cottura molto più uniforme).
Olio e limone compaiono solo dopo, a cartoccio aperto, come condimento nel piatto. Leggera e saporita.
trota al cartoccio ginepro
Come condimento in piatto, olio e limone, e nient'altro, perchè non ce n'è bisogno (magari un po' di pepe nero per chi lo vuole).

Nessun commento:

Posta un commento