venerdì 6 settembre 2019

Bella camminata da rifugio a rifugio fra i Laghi di Cornisello (nell'alta Val Nambrone)

D'accordo, chiamare "rifugio" un posto dove si arriva in auto è un po' un controsenso. Ma poi, da lì in avanti, la passeggiata d'alta montagna fino al Rifugio (vero) Segantini si riscatta, e merita davvero.
L'attuale "Rifugio G. Segantini Val d'Amola" è stato edificato nel 1977 con materiali e tecniche costruttive tradizionali; sulla destra si vede il vecchio edificio "a cubo" costruito nel 1901 che oggi funge da locale invernale.
laghi di cornisello
Il percorso è circolare e si svolge in ambiente alpino aperto e panoramico. Parten-
za e arrivo al Rifugio Cornisello e sosta intermedia al Rifugio Segantini.
Vedi le altre foto in Google Foto.
Anche perchè il Segantini vanta i suoi quarti di nobiltà. Non solo è una delle due basi di partenza per raggiungere la cima della Presanella (che con i suoi 3.558 metri è la più alta montagna del Trentino) ma mantiene - accanto all'edificio attuale - anche lo storico rifugio "a cubo", sei metri per sei, come ve n'erano molti in quest'area alpina, e stiamo parlando di fine Ottocento.
GPS laghi di cornisello
Scarica la traccia GPS da Wikiloc.
Il percorso è tecnicamente elementare e si svolge in ambiente aperto e panoramico, rimanendo sempre sopra il limite del bosco. Al ritorno è previsto anche un tratto su asfalto, per tornare a prendere l'auto che si era lasciata al Rifugio Cornisello. Avendo due auto si può evitare.

Quote e dislivelli (dati del GPS):
Quota di partenza/arrivo: m 2.019 (Rif. Cornisello)

Quota massima raggiunta: m 2.455
Dislivello assoluto: m 346
Dislivello cumulativo in salita: m 700 circa
Dislivello cumulativo in discesa: m 700 circa

Lunghezza con altitudini: km 10,7
Tempo totale netto: ore 4:00
Difficoltà: E

Descrizione del percorso: la traccia GPS toglie ogni problema di orientamento e rende superflua la descrizione dettagliata.

Come arrivare: chi proviene da Trento dovrà raggiungere e superare Pinzolo e Carisolo, proseguendo in direzione Madonna di Campiglio. Iniziata la salita e giunti ad un ampio tornante destrorso si nota la strada per la Val Nambrone. Si svolta quindi a sinistra, si transita davanti al ristorante Rifugio Nambrone e si prosegue in direzione Rifugio Cornisello. La stradina, pur essendo asfaltata, è stretta e ripida. La si percorre fino al Rifugio Cornisello, dove termina (parcheggio).

Nessun commento:

Posta un commento