martedì 24 luglio 2012

Der treue Heinrich

Heinrich Harrer
Heinrich Harrer alla destra di Hitler in uno scatto del luglio 1938 a Breslavia.
(Fonte: "Der Spiegel, N. 45, 3/11/1997, pag.146)
Le informazioni di base sulla figura di Harrer si trovano in Wikipedia ma quelle più
illuminanti si trovano nell'articolo di Gerald Lehner e Tilman Műller riportato nel
sito  www.trimondi.de (in inglese). Vedere anche il sito webspace.webring.com
(in inglese) e anche, e stavolta in italiano, il blog Terre Alte.
Non che mi scandalizzi più di tanto, so per esempio che Emilio Comici ha fatto il commissario prefettizio in Val Gardena durante il fascismo.
Ma insomma, visto che oggi ricorre l'anniversario della prima salita della Nord dell'Eiger, è meglio non dimenticare che Heinrich Harrer è stato negazionista, diciamo così, fino alla fine. Ha sempre minimiz- zato, oltre ogni evidenza e fino all'ultimo.
Fa venire in mente un giovane ufficiale volontario in Etiopia nel 1935, Indro Montanelli, che in età avanzata e dopo una lunga e brillante carriera giornalistica, ancora negli anni '90 simpati- camente dichiarava: "Abbiamo usato i gas? Non mi risulta".

Nessun commento:

Posta un commento