mercoledì 18 gennaio 2012

Questione di stile (e di etica)

Dicembre 2009, Val di Fassa: quattro uomini del soccorso alpino (volontari) muoiono nel tentativo

di salvare due idioti che volevano fare il fuori pista come avevano visto in qualche televisione commerciale.

I nomi (ricordiamoceli!): Diego Perathoner, 42 anni, Ervin Ritz, 32 anni, Luca Prinoth, 43 anni, Alessandro Dantone 39 anni.
Qualcuno dice che sono stati stronzi, perchè i due meritavano di essere abbandonati alla loro idiozia. Ovviamente vero.
Eppure un qualcosa mi porta a rispettare questi quattro che di sicuro non volevano diventare eroi. Le loro facce non ci parlano di astuzie antisociali ma piuttosto dell'orgoglio di saper vivere a testa alta. Sempre, un giorno dopo l'altro.


Gennaio 2012, Isola del Giglio: per compiacere gli amici il comandante Schettino porta la sua nave

da crociera contro gli scogli. Invece di organizzare i soccorsi scappa con un barchino. Sui media viene difeso dal suo collega partenopeo. Entrambi in organico alla Costa Crociere. La sede è a Genova ma la vicenda è interamente "mediterranea". Ben pagati, attenti alla carriera, alla famiglia e certo non volontari. I fatti, i precedenti, la dinamica, le omissioni., il background, gli stessi argomenti che il "comandante" e i suoi sodali usano a propria difesa, la reticenza della compagnia armatrice, ci parlano di un mondo marcio, irresponsabile e pericoloso che dobbiamo imparare a riconoscere e a respingere per il bene del paese e di noi stessi.

3 commenti:

  1. OK, grazie. Ora però toccherebbe anche a te... In giro per i blog che seguo noto una certa di stanchezza. Molti sembrano stufi, stanchi, annoiati.

    RispondiElimina
  2. fatto ;)

    Fra l'altro ne ho una pila di argomenti di cui parlare, materiale da condividere, argomenti per cui indignarmi.

    Da capire in questo momento a chi interessino.

    RispondiElimina