venerdì 22 maggio 2020

Frittata primaverile di uova e di ortiche

Sia i germogli che le foglie si prestano a diversi piatti sfiziosi come frittelle, sformati, risotti e... frittate. E non dimenticare a casa i guanti.
frittata ortiche
La frittata di ortiche, un tempo certo più praticata di oggi, come anche quella fatta
con gli asparagi selvatici che crescono ai bordi dei sentieri.
Comunque, é meglio raccoglierli prima della fioritura, quando sono ancora teneri.
Le foglie vanno separate dal gambo fibroso (che va gettato) e sbollentate per qualche minuto perchè la cottura riesce ad addomesticare i peli urticanti.
E' un metodo che funziona sempre, perfino con l'ortica tardiva, quella estiva, che ha le foglie grandi e gli steli più legnosi.
👉Una volta strizzate, basta metterle in una padella unta con un filo d'olio d'oliva e spaccarci sopra le uova. Bisogna rompere i tuorli e rimescolare grossolanamente e in più, mentre la cottura procede, spolverare con pepe nero.
frittata alle ortiche
Il "processo di produzione" spiegato per immagini.

Nessun commento:

Posta un commento