mercoledì 19 ottobre 2016

I Biergarten delle birrerie asburgiche

Le birrerie degne di questo nome dovrebbero disporre di un Biergarten, in italiano "giardino della birra", uno spazio all'aria aperta con tavolini ombreggiati, dove sorseggiare la birra al fresco.
Biergarten Forst Merano
Uno delle poche birrerie cittadine a mantenere un Biergarten interno è la Forst di
 Merano
. Qui si servono anche i famosi Meranerwurst, di derivazione viennese.
L'usanza nasce in Baviera a fine Ottocento nelle birrerie situate sugli argini dell'Isar, il fiume austro-bavarese che nasce fra i monti del Karwendel.
Gli stabilimenti accanto al fiume avevano scavato grandi cantine dentro e sotto gli argini e per tenere ancora più bassa la temperatura delle cantine, gli argini furono coperti di ghiaia e vennero piantati dei castagni che con le loro folte chiome contribuivano a tenere bassa la temperatura.
Birreria Pedavena Trento
Oggi i Biergarten stanno scomparendo anche nelle birrerie che enfatizzano il
loro rapporto con la tradizione. Per esempio a Trento la birreria Pedavena s'è
mangiata il cortile interno coprendolo con una struttura in stile Las Vegas.
In seguito lo spazio ombreggiato sopra le cantine venne usato anche per bere la birra seduti ai tavolini riparati dai raggi diretti del sole.
I locali del centro perdevano clienti,fecero lobby e ottennero per legge il divieto di servire anche pietanze nei Biergarten: i bevitori dovevano portarsi il cibo da casa. Di ciò resta un'eco lontana nel Bayerische Biergarten-verordnung (Decreto bavarese sui Biergarten): tutt'ora dovrebbero permettere ai loro clienti di portarsi le cibarie da casa.

Nessun commento:

Posta un commento