venerdì 24 febbraio 2012

La Via delle Bocchette dei Fratelli Pedrotti

Ripesco nei meandri della libreria di casa un pieghevole edito dai Fratelli Pedrotti di Trento sul finire degli anni del boom.
Negli anni Cinquanta e Sessanta la professione di antifascismo suonava eretica alle orecchie della benpensante borghesia trentina, impegnatissima ad espungere qualsiasi forma di testimonianza antifascista dal proprio "cursus honorum".
La famiglia borghese dei rinomati fotografi trentini, una delle poche che hanno saputo camminare a testa alta durante il ventennio, era guardata con sospetto nel generale grigiore di quegli anni.
via delle bocchette
Conoscitori e amanti della propria terra, diedero sostegno e supporto logistico ai piccoli nuclei partigiani che tenevano i contatti con la missione anglo-americana operante nel Gruppo di Brenta, in quel tristeTrentino provincia del Reich.
Fratelli Pedrotti
Nemmeno per sbaglio dalla numerosa schiera di politicanti democristiani del dopoguerra s'è alzata una voce a ricordarli. Eppure tutti sapevano: Alcide Degasperi & Flaminio Piccoli, Bruno Kessler & Giorgio Grigolli, Mario Malossini & Lorenzo Dellai. Tutti uniti a far finta di niente. Complimenti!

Nessun commento:

Posta un commento