sabato 1 ottobre 2011

Il vecchio Rifugio Ettore Castiglioni alla Fedaia

La sua è una storia nobile, anche se oggi si raggiunge in auto ed è finito nel sito TrentinoFilmCommission, come dire: buono tutt'al più come location di un serial televisivo...
E' diventato un albergo privato a ridosso della grande diga del Lago della Fedaia, a 2.020 metri, di fronte al versante nord della Marmolada.
Sopra: vecchia foto degli anni '50 (fonte: www.fassaforum.com) che ritrae la conca del Fedaia prima della costruzione della Diga nel 1955. La casa che si vede sulla sinistra è il vecchio rifugio Fedaia, ora sommerso, mentre l'altra casa in primo piano sulla destra è il rifugio Castiglioni, ancora esistente.
Sotto: il rifugio, intitolato ad Ettore Castiglioni, nel 1951 cioè prima della costruzione della diga (Foto Marco Vanzo).
Negli anni Sessanta (dal sito www.questedolomiti.com).






La sala da pranzo negli anni Sessanta (foto www.heimatsammlung.de).

Il rifugio in una foto degli anni Settanta, quando ancora apparteneva al CAI.

2 commenti:

  1. molti anni fa frequentavo il castglioni era l,epoca della scuol di sci estiva alla marmolada.nel rifugio si respirava aria di alpinismo e di grande amore per la montagna alle pareti della sala pranzo le foto della storia.alla famiglia Serarufn plauso per averla mantenuta intatta Mario oppi

    RispondiElimina
  2. Eh sì, è andata fin troppo bene. A guardarsi in giro non succede spesso.

    RispondiElimina