sabato 13 giugno 2015

Da St. Martin a Laces, tutto in discesa (Val Venosta)

Questa è un'escursione inversa, tutta in giù, dove si scende sempre, senza (quasi) mai prendere quota.
St. Martin im Kofel
Il sentiero odierno ricalca l'antico collegamento che univa i masi del Sonnenberg nel tratto che va da Latsch/Laces a Goldrain/Coldrano. Percorrendolo oggi si incontrano i masi Kaser, Pardatsch, Niederhaus, Egg, Vorra, Laggar (ruderi), Zuckbichl (ruderi), Patsch (oggi baita della Forestale). Nella foto i tre masi più vicini a St.Martin im Kofel, ancora in attività e collegati da stradina di servizio: Pardatsch Hof, Egghof e Vorra Hof.
Latschanderwaalweg
Il sentierino del Latschanderwaalweg ci riporta al parcheggio della stazione
a valle e ci evita due chilometri sull'asfalto della strada statale.
Vedi le altre foto in Picasa Web Album.
Si svolge tutta sul versante solatio del Sonnenberg, nel tratto sopra Latsc/Laces; parte dalla stazione a monte della funivia di St. Martin im Kofel e arriva alla sua stazione a valle.
GPS St. Martin im Kofel
Scarica la traccia GPS da Every Trail.
Il lungo anello che ci riporta all'auto inizia con un panoramico traverso in quota, un'alta via tra i prati falciabili dei masi e termina seguendo il Latschanderwaalweg, il Waal di fondovalle che scorre parallelo all'Adige e che porta ancora oggi l'acqua irrigua da Tiss (periferia di Goldrain/Coldrano) a Kastelbell/Castelbello.
La lunga camminata nel sole, iniziata con un cornicione a perpendicolo sulla Val Venosta, si è conclusa mille metri più in basso tra l'ombra e le fronde del Waal che ci ripara dal caldo del fondovalle.
Ieri è infatti arrivato il gran caldo estivo, che ci ha spinto a prendercela fin troppo comoda.
Quando ci avviciniamo al fondovalle è pomeriggio avanzato, siamo abbrustoliti dal sole e le temperature viaggiano ormai attorno ai 30 gradi. L'acqua del Waal è fresca, un toccasana per i piedi scaldati dagli scarponi.

Quote e dislivelli:
Quota di partenza: m 1.725 (stazione a monte)
Quota di arrivo: m 625 (stazione a valle)
Quota massima raggiunta: m1.745
Dislivello assoluto: m -1.100
Dislivello cumulativo in salita: m 286
Dislivello cumulativo in discesa: m 1.355
Lunghezza con altitudini: km 16,1
Tempo totale netto: ore 5:30
Difficoltà: EE

Descrizione del percorso: dalla stazione a monte della funivia si prende a sinistra seguendo la stradina asfaltata (l'asfalto termina poco dopo) che porta al Vorra Hof, dove si trasforma in sentiero. Si prosegue sempre in leggera discesa fino ad attraversare il rio Fellerbach (m 1.460, breve risalita). Si giunge poi, sempre in discesa, in località Patsch (m 1.431, ex-maso ora baita forestale) dove si prende a sx il sentiero che scende ripido verso Goldrain. Giunti in località Tiss (m 700, chiesetta) si è ormai vicini al Latschanderwaalweg che viene raggiunto a quota 660. Lo si segue fino sopra la rotonda stradale di Laces dove (cartello) si scende in breve alla statale e, oltre il ponte, si èormai alparcheggio (m 620).

Come arrivare: da Merano si percorre la Val Venosta fino a Laces dove, appena oltre il ponte sull'Adige, c'è la stazione a valle della funivia per St. Martin (ampio parcheggio). 

Nessun commento:

Posta un commento