domenica 27 febbraio 2011

Mangiare seduti e all'asciutto

Malga Finonchio, a 1.343 metri.
Alla Malga Finonchio, appena sopra Rovereto.
Mangiare comodi è quasi impossibile quando si esce con le ciaspole. Al massimo ci si può sedere sullo zaino. Per il resto bisogna affidarsi ad una alimentazione "nutrizionalmente corretta": la barretta di cioccolato, la bustina di noci già sgusciate, la borraccia di the zuccherato, le barrette energetiche.
Tutte cose che si possono mangiare anche in piedi.
Tra Moietto e Monte Finonchio (cliccare per ingrandire).
Ma se prevediamo di incontrare un piccolo baito con panchina, una veranda, una qualsiasi altra struttura "sedibile e tavolata" ecco che la correttezza nutrizionale può passare in secondo piano, cedere il posto di fronte al richiamo basico di pane, salame e formaggio; la nobiltà della luganega e dei formaggi sapidi fa aggio su tutto.
Specialmente se accompagnati da variazioni sul tema: cetriolini agrodolci, speck, pane fatto in casa, cipolline... escursioni_invernali
Lo slargo della vecchia Malga Finonchio si trova sulle pendici dell'omonimo monte, qualche chilometro ad est di Rovereto, all'imbocco della Vallarsa. Per raggiungerlo si sale in macchina fino al piccolo paese di Moietto (quota 900 metri-parcheggio). Poi si segue il sentiero SAT 103 che si snoda nel bosco fino ai 1.340 metri di Malga Finonchio, affiancata dalla recentemente ristrutturata Malga Alpina Finonchio (d'estate posto di ristoro) che dispone di un'ampia e comoda veranda coperta, con un'ottima vista sulle Tre Cime del Bondone.

Nessun commento:

Posta un commento