sabato 11 luglio 2015

Gran Piz da Cir (Passo Gardena)

Breve, facile e remunerativa ferrata che si arrampica sulla cima maggiore della piccola catena dei Cir, a Passo Gardena.
Piz da Cir
L'altipiano del Puez-Gardenaccia visto dalla vetta del Piz da Cir Grande. La scogliera rocciosa precipita sulla Langental/Vallunga, che scende verso Wolkenstein in Groden/Selva Val Gardena.
La breve ferrata raggiunge la vetta della maggiore fra le le sei cime che compon-
gono la cresta dei Cir (qui vista dai prati di Passo Gardena).
Vedi le altre foto in Picasa Web Album.
La cresta seghettata che a Passo Gardena fronteggia il massicccio del Sella separa due mondi, da una parte il carosello dei quattro passi dolomitici più famosi, frenetici, sovraffollati, rumorosi e compromessi, dall'altro il mondo lontano e sostanzialmente intatto del Puez-Gardenaccia, vasto altipiano arido e suggestivo, un paesaggio ampio e desertico che sarebbe piaciuto a Galeppini, il disegnatore di Tex Willer.
La ferratina arriva sulla cima del Piz Grande da dove il Puez-
Scarica la traccia GPS da Every Trail.
Gardenaccia si offre allo sguardo in tutta la sua vastità.

Quote e dislivelli:
Quota di partenza/arrivo: m 2.121 (Passo Gardena)
Quota massima raggiunta: m 2.592
Dislivello assoluto: m 469
Dislivello cumulativo in salita: m 469
Dislivello cumulativo in discesa: m 467
Lunghezza con altitudini: km 4,2
Tempo totale netto: ore 2:00 AR
Difficoltà: EEA

Descrizione del percorso: si parte da Passo Gardena (m 2.121) prendendo inizialmente il sentiero che taglia i tornanti della strada bianca che porta all'impianto di Dantercepies. A quota 2.240 circa si trova la tabella segnaletica con l'indicazione "Gran Cir". L'inizio della ferrata si trova all'interno di un canalino ghiaioso (fune metallica). La vetta è a quota 2.592. I tratti non attrezzati sono più lunghi di quelli non assistiti da cordino e si risolvono in semplici passaggi su roccette non troppo esposte e in brevi tratti di sentiero. Attenzione: ad oggi la fune è sfilacciata in più punti e in almento tre punti seriamente usurata, tanto da essere potenzialmente pericolosa. Un fittone, inoltre, è saltato. Assicurarsi della tenuta! Il ritorno avviene per la via di salita. A quota 2.320 circa si incrocia il sentiero orizzontale che porta all'impianto di Dantercepies, vero ecomostro che può suscitare curiosità.

Come arrivare: si lascia l'auto ad uno dei parcheggi di Passo Gardena.

Nessun commento:

Posta un commento