sabato 7 gennaio 2017

I tre bivacchi del Pian dela Nana (Brenta)

Chi percorre il Pian dela Nana in direzione del Brenta centrale si imbatte non in uno, ma in ben tre bivacchi. E tutto ancor prima di affrontare la salita che porta al Sasso Rosso...
bivacchi del pian dele nana
Il vasto anfiteatro erboso del Pian dela Nana visto da Malga Tassulla. Da qui la lunga cresta settentrionale del gruppo di Brenta non si vede, è nascosta dalla corona a ferro di cavallo che ha al centro il Sasso Rosso. Il Pian dela Nana è dominato dal panettone erboso del Monte Peller (a destra, fuori campo).

bivacchi del pian dele nana
Il bivacco "Guido Pinamonti" è ricavato in una sezione dello stallone di Malga Tassul-
la. Il bivacco "Baita Nana" si trova poco oltre il Pinamonti ed è più recente dell'ultimo
dei tre, il quale è segnato nella cartina 4Land come "Malga Nana" ma nelle tavolette
IGM risulta essere "Baito Nana", come del resto nella Kompass. Un bel casino... Ai
tre bivacchi andrebbe poi aggiunto (ma solo nei mesi invernali) il locale invernale del
vicino rifugio Peller, posto in un bel locale separato interamente in legno che prende il
nome di "Bivacco Iuffmann".
Vedi le altre foto in Google Photo.
Il vasto pianoro erboso del Pian dela Nana si trova sopra Cles, quattro chilometri di pianeggianti pascoli da malga posti all'estremità Nord della lunga catena dolomitica del Brenta.
Puntando verso le alture che chiudono a ferro di cavallo la piana si incontrano, nell'ordine: il
GPS bivacchi del pian dele nana
Scarica la traccia GPS da Wikiloc.
bivacco Guido Pinamonti (ricavato nello stallone di Malga Tassulla), il bivacco Baita Nana e il bivacco Malga Nana, tutti a breve distanza l'uno dall'altro.
Gli ultimi due sono senz'acqua, è vero, ma in caso di sovraffollamento estivo possono tornare davvero utili.
D'inverno i tre bivacchi possono diventare la meta di una facile ciaspolata in un'ambiente grandioso e di sicuro poco battuto.
bivacco Guido Pinamonti a Malga Tassulla
Bivacco "Guido Pinamonti" a Malga Tassulla (m 2.090). Acqua corrente interna, stu-
fa a legna, stoviglie, tavolo con panche, sei posti letto con materassi e coperte. D'in-
verno le lampadine elettriche restano spente.
Attenzione però: con neve abbondante non si potrà arrivare in auto fino al parcheggio dei Laghi Durigiati, ma bisognerà mettere in conto qualche chilometro di camminata in più, a seconda delle condizioni della
strada che sale da Cles.

Quote e dislivelli (dati del GPS):
bivacco Baita Nana
Bivacco "Baita Nana" (m 2.072). Stufa a legna con tavolo e panche. Niente acqua.
Diversi posti letto su tavolato ma niente materassi nè coperte. Veranda esterna con
due tavoli e panche al coperto.
Quota di partenza/arrivo: m 1.900 (parcheggio sotto il rifugio Peller).
Quota massima raggiunta: m 2.126
Dislivello assoluto: m 226
Dislivello cumulativo in salita: m 452
Dislivello cumulativo in discesa: m 444
Lunghezza con altitudini: km 9,6
bivacco Malga Nana
Bivacco "Malga Nana" (m 2.107). Stufa a legna con tavolo e panche. Niente acqua
ma ci sono diverse stoviglie, per lavarle ci sono le taniche in plastica con cui si fa
rifornimento all'abbeveratoio situato nel vicino avvallamento. Quattro posti letto
su tavolato con materassi e coperte.
Tempo totale netto: ore 2:45 AR
Difficoltà: E

Descrizione del percorso: la traccia GPS toglie ogni problema di orientamento e rende superflua la descrizione dettagliata. 

Come arrivare: dal Cles ci si dirige alla trattoria "Al Bersaglio" da dove inizia la lunga e stretta strada, inizialmente asfaltata che porta fino al parcheggio in quota posto subito sotto il rifugio Peller. La sua percorribilità varia con l'innevamento. Meglio inverni secchi come questo si riesce ad arrivare sino al parcheggio; più neve c'è e prima bisogna fermarsi per proseguire a piedi.

3 commenti:

  1. urca! quando ci ho dormito io al bivacco Pinamonti, era grande 6 metri quadrati, aveva 2 castelli a 3 letti, un tavolo, 2 panche, stop.
    E un'amica che ha russato tutta notte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, il tempo passa. I posti letto sono rimasti 2x3 a castello, ma lo spazio è le altre dotazioni sono aumentate. Ultimamente i bivacchi tendono ad aumentare anzichè a diminuire. A me la cosa non dispiace, visto che i rifugi stanno slittando verso l'alberghetto e il ristorante finto-rustico.

      Elimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina